Silver Lion 2015 - Venice Biennale

Leone d’Argento 2015
Biennale di Venezia

PROMETHEUS

Debutto online, novembre 2020
Debutto scenico, dicembre 2020

Prometheus è una serie teatrale basata su una visione critica dei miti greci destinata a un pubblico familiare. Attraverso uno sguardo complesso, audace e multi-referenziale, Prometheus propone diversi volumi di 45 minuti realizzati attraverso un narratore, figure in miniatura, una videocamera in diretta e risorse online.
La proposta ha diversi tipi di formalizzazione che vanno dalla presentazione online adatta al confinamento e alla distanza fisica, fino alla performance faccia a faccia di fronte a un pubblico nello stesso spazio.
Prometheus cerca di fornire una visione critica e dirompente della mitologia che è alla base del nostro sistema culturale attraverso un linguaggio multimediale, vicino e molto diretto.
Il primo volume della serie ha come protagonista il proprio Prometeo. Il mito racconta che Prometeo è punito da Zeus per aver regalato il fuoco agli uomini, liberandoli così dalla loro bestialità. Un’aquila divorerà eternamente il fegato di Prometeo per aver disobbedito al capo dell’Olimpo. Anche se si potrebbe anche dire che un’aquila divorerà eternamente il fegato di Prometeo per aver dato una possibilità all’umanità attraverso un atto di solidarietà. È Prometeo un sabotatore che merita la sua punizione o qualcuno che si mette in pericolo in prima persona per ribellarsi ai poteri dispotici? Lo fa in modo sincero e ragionato o semplicemente per ribellione e per darsi importanza? I miti greci, come tutti i miti, esistono in modo che attraverso di essi possiamo interrogarci sulla natura umana, non necessariamente per trovare risposte univoche.

Torna in alto